VFNO Rome


Partendo dal presupposto che non sono un fashion blogger e non ho nemmeno l'ambizione di esserlo, voglio comunque fermarmi a parlare di questa VFNO.
Per Roma è stata una grandissima opportunità di tirarse a lucido le vie dello shopping di lusso e riportare nei negozi delle grandi griff la gente che ormai a causa della crisi tendeva sempre a sfuggire. VIa dei Condotti e Via del Babbuino era pervase da un'aria di festa che non vedo a Roma da anni ormai, musica e bella gente che animano strade troppo spesso lasciate in mano ai turisti. Immancabile Franca Sozzani, direttrice di Vogue Italia e promotrice della serata, che nel bel mezzo di di Via dei Condotti sfoderava con naturale nonchalance sorrisi e strette di mano a destra e manca. Stessa identica disponibilità da parte di La Pina & Diego, presenti nello Store di Pinko, Melissa Satta per Stefanel, Martina Stella per Fornarina, Luca Argentero (sbav) per Swarosky e il figo in mutande per La Perla. Grande delusione per Louis Vuitton che ha scelto di aprire lo store soltanto su invito, andando contro lo spirito dell'intera serata. Ovviamente off-limits il party all'Hotel De Russie e quello conclusivo alla Casina Valadier.

Personalmente ringrazio la Campari per aver sostenuto la serata offrendomi qualcosa come 4-5 drinks. Per la prossima edizione consiglio però di rinforzare i catering addetti ai buffet, che erano leggermente scarni.

Un ringraziamento MOLTO SPECIALE va a chi mi ha fatto compagnia in questa serata e l'ha resa ancora più speciale! <3

5 commenti:

  1. Condivido l'importanza dell'evento! :)

    RispondiElimina
  2. Tralasciando lo scopo e tralasciando pure che si tratta della VFNO, parlando molto in generale, trovo molto triste il fatto che uno stesso evento venga ripetuto a distanza di tempo da un'altra parte.
    Detto questo, come hai scritto, per Roma è stata una grande opportunità, ma a Milano la fanno meglio a prescindere (vogliamo parlare ad esempio dei Royksopp da Patrizia Pepe?)!!

    RispondiElimina
  3. @Dado
    Purtroppo la differenza di date credo sia dovuta alla volontà di Franca Sozzani di essere ad entrambe le serate, cosa impossibile se fatte entrambe l'8. E comunque grandissima serata con nulla da invidiare a Milano, a parte i Royksopp!

    RispondiElimina
  4. Spero di concedermelo anche io un giorno!

    RispondiElimina
  5. Sinceramente? l'ho trovata una stupida iniziativa fatta solo per far sembrare il mondo della moda quello che non è: accessibile a tutti. Il mondo della monda è chiuso, discriminatorio e la Sozzani non l'ho mai sopportata per pure questioni personali, ma ehi, questo è quello che penso io! Mi fa piacere che ti sia divertito e dovrai raccontarmi della "compagnia" oh si.

    Tanto amore, come sempre.

    - Spearsianista.

    RispondiElimina

Powered by Blogger.

Copyright © / Chris' closet

Template by : Urang-kurai / powered by :blogger